Perché fai fatica ad importi su te stesso? Anzi, a volte proprio ti risulta impossibile…

Chi è che ti domina?

Questa entità si chiama subconscio, l’insieme dei codici che si esprimono attraverso la meccanicità.

Il codice lo esprimiamo con le parole che continuamente ci diciamo!

G. I. Gurdjieff: “Mentire è pensare o parlare di cose che non si conoscono; questo è l’inizio del mentire”.

Una domanda molto diffusa è quella di chiedersi come si fa a verificare se una cosa è vera o falsa. La risposta è: su ciò che conosci hai sempre un metodo di verifica.

Il mentire a te stesso, di riflesso agli altri, è causato dalle tue illusioni, dalle tue errate convinzioni, dai tuoi errati punti di vista, dal far tuoi i giudizi, i pensieri, le idee, le azioni degli altri. Questo è il mentire e l’autosabotaggio.

Ciò che devi fare è per prima cosa confrontarti con la tua individualità.

Ci sono regole che hai creato tu.

Per uscire da questo stato di cose è necessaria l’interiorizzazione di alcuni punti:

  • Saper distinguere tra oggettivo e soggettivo
  • Vedere ciò che vuoi nella tua vita, cambiare paradigma
  • Osservarti
  • Lavorare su di te anziché cambiare gli altri

Puoi scegliere se vedere:

  • La manifestazione della meccanicità
  • La manifestazione della consapevolezza

La meccanicità è ciò che viene definito “male”; la consapevolezza è ciò che viene definito “bene”. La meccanicità è mantenimento, la consapevolezza è evoluzione.

Moralità ed evoluzione dell’autosabotaggio

Non sei ciò che credi di essere: ti ritieni diverso da ciò che sei realmente.

Credi di avere libero arbitrio, ma le scelte le fai in base a quello che ti è stato detto, quello che ti impone la famiglia, la società, la religione. Ritieni giusto quel che è morale, anziché quello che è evolutivo.

L’essere umano mente a se stesso su se stesso. Questo è il motivo per cui è impossibile conoscere la verità. Si parla, si agisce, si pensa in base ad opinioni. Le opinioni sono bugie.

La prima bugia che ti dici è “Io”, presumendo di essere un’unità.

Ognuno di questi “Io” ha le proprie ragioni per fare o per evitare di fare qualcosa; ragioni assolutamente motivate e giuste.

Prendere una decisione significa riunire tutti gli “Io” e scegliere per maggioranza, indipendentemente da quella che è la volontà.

Le decisioni vengono prese sul piano emozionale, perché? Perché l’inconscio è il 95% e il conscio il 5% delle nostre scelte. Le emozioni battono la volontà 19 a 1!!!

Principali espressioni dell’autosabotaggio

  • Espressione immediata delle emozioni negative
  • Mancato freno alle parole
  • Falsare la conoscenza

Ti è stato utile questo articolo? Puoi scrivere un commento qui in basso :))

Enjoy - Manuale Pratico di Gioia Quotidiana Serena Pattaro Enjoy – Manuale Pratico di Gioia Quotidiana
Tutto quello che dovresti sapere per vivere sano e felice
Serena Pattaro Compralo su il Giardino dei Libri
Comunicazione Efficace Serena Pattaro Comunicazione Efficace
Via di trasmutazione interiore
Serena Pattaro Compralo su il Giardino dei Libri

Ti Potrebbe anche Interessare:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here