Un video breve, molto interessante ed esplicativo di quella che è l’idea diffusa di educazione ed insegnamento oggi e di quello che invece dovrebbe essere, spiegato da Salvatore Brizzi.

L’educazione è la capacità di tirar fuori ciò che già è dentro di noi (educare, dal latino educere = condurre all’esterno), quindi, è tutt’altro che l’imposizione di nozioni lette e sentite dire da altri.

Educare significa aiutare ognuno a comprendere il proprio talento o i propri talenti, per poterlo/i sviluppare con i mezzi a disposizione:

“fai sempre quello che puoi, con ciò che hai in questo preciso momento”

Attraverso l’educazione si responsabilizzano le persone che comprendono di essere molto di più di un semplice corpo che fa e che utilizza la mente per pensare di pensare. Sì, perché noi non pensiamo veramente, ma sono i pensieri che ci gestiscono.

Siamo di più di un corpo fisico che reagisce agli stimoli esterni. Abbiamo la possibilità di agire, ossia di sviluppare il libero arbitrio attraverso un’educazione a 360° di corpo, emozioni, mente, spirito, per svolgere al meglio la volontà dell’anima, ossia il motivo per cui ci siamo incarnati qui in questo periodo storico.

L’insegnamento è la creazione di un solco lungo il quale si svolge la nostra vita o parte di essa. Per l’essere umano sono entrambi fondamentali, ma è bene concentrarsi sulle proprie doti e talenti ed evolvere attraverso la loro espressione. Ricordi la parabola dei talenti? Chi ha capacità, indipendentemente dal loro numero, e le sviluppa, le fa crescere e le moltiplica, aumenta il proprio essere; questo si ripercuote sulla materia (come in alto così in basso, come dentro così fuori) con moltiplicazione anche dei beni materiali, che sono la conseguenza di aver aiutato l’anima nel proprio cammino di evoluzione.

Tutto questo è necessario sia fatto in principio a scuola, quando l’essere umano è bambino, privo di condizionamenti, puro.

Guarda qui un altro video di Salvatore Brizzi.

Fonte del video

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here