Dopo averti spiegato nei giorni passati due tecniche, una per divenire ottimista e per cambiare ciò che non ti piace della tua vita, oggi desidero consigliarti un esercizio per fermare i pensieri durante la meditazione o un semplice rilassamento.

Non lasciarti indurre dal fatto che questo esercizio che stai per leggere sia troppo semplice (addirittura banale), come spesso accade le soluzioni più semplici sono anche quelle più performanti. Buona lettura

Questo esercizio per fermare i pensieri lo puoi utilizzare sia durante una meditazione che durante un rilassamento in un qualunque momento della giornata. Se non hai mai meditato e vorresti iniziare ti consiglio di leggere questo mio libro (si legge in mezz’ora).

Cosa accade spesso?

fermare i pensieriInizi a meditare o inizi a rilassarti e vieni letteralmente invaso da pensieri che ti distraggono dal tuo provare a entrare profondamente dentro te stesso. Se non sei in grado di lasciare scorrere i pensieri, lasciarli fluire, questa tecnica può davvero fare al caso tuo perché diminuirà notevolmente la frequenza delle distrazioni.

Dopo avere chiuso gli occhi ed esserti focalizzato SOLO sulla respirazione per un paio di minuti poni dentro te stesso le seguenti domande (puoi cambiare l’ordine, puoi ometterne qualcuna, puoi aggiungerne qualcuna sulla falsa riga di queste). Non c’è una regola precisa, ciò che farai sarà corretto. Per te.

Eccole:

  • quale sarà il mio prossimo pensiero?
  • quanto sarà grande il mio prossimo pensiero?
  • che colora avrà il mio prossimo pensiero?
  • da dove arriverà il mio prossimo pensiero?
  • che forma avrà il mio prossimo pensiero?

Una volta poste queste domande dentro te continua la tua meditazione o il tuo rilassamento come fai sempre e noterai che i pensieri saranno molti molti meno.

Non credermi ma prova

Sotto a questo articolo c’è lo spazio commenti, è a te riservato, un collegamento diretto con me. Fammi sapere se questa tecnica ti è stata utile. Pace.

Ti Potrebbe anche Interessare:

2 COMMENTI

  1. È bella questa tecnica
    Io passo dal pensiero al udito o alla osservazione
    Considero il pensiero che sì attiva alla nostra scelta
    Se scegliamo pensare,pensiamo
    Se scegliamo ascoltare,ascoltiamo
    Se scegliamo ad osservare,osserviamo

    Comunque quando sì fa una domanda a noi stessi,ci mettiamo in attesa per la risposta,così il tempo si attesa ci dà possibilità di essere nello spazio senza pensieri
    Siamo nel attesa,ok, ho capito

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here