Oggi intervisto Mauro Cortese, fondatore de “La Soffitta delle Streghe”

P. Partiamo con una domanda semplice: chi sei?

M. <Sorride appena> Nessuno mi aveva posto questa domanda. Mi chiamo Mauro, ho 30anni suonati e stonati come le campane di San Martino, vengo dalla Calabria e vivo attualmente nella città più bella del mondo, Firenze.

Descrivere se stessi è un compito davvero arduo. Non sai mai quello che è giusto dire o quello che è meglio da far leggere. Non per falsità o per verità, ma perchè viviamo in un mondo dove dobbiamo apparire.

La semplicità? Sembra una chimera rara. Anzi credo “Utopica”.

Ora ritornano a chi sono io, semplicemente sono un ragazzo che ha sempre amato leggere, perdersi tra fantasie e sogni. Ho sempre sognato ad occhi aperti. Ho sempre visto il mondo attraverso un “Oblò” e se devo dirla tutta mi piace questo posto.

Eclettico, scientifico, filosofico, storico, evanescente, presente, libero.. Parole che mi escono di getto, parole che mi rappresentano, adesso, domani chissà.

Sono semplicemente una persona che ha scelto di vivere alla Luce del Sole, con i defetti e pregi che ognuno ha <ride>, vivo anche alla luce della Luna.. ma per questo ci sarà tempo. Semplicemente credo che ognuno di Noi deve essere quello che, siamo persone libere, siamo nate con le ali e possiamo davvero volare. Alcune persone che ho conosciuto mi hanno sempre detto: “Noi siamo, possiamo tutto”. E’ vero, noi siamo quello che vogliamo essere e possiamo davvero tutto.

P. Che cosa rappresenta la soffitta delle streghe? E qual è il suo scopo principale?

M. La soffitta delle streghe è un sogno.

E’ un luogo magico, è casa. Un posto dove puoi stare bene. Un massaggio per l’anima. La soffitta delle streghe è casa. La mia, ma anche quella di tutte le persone che decidono di venire e rimanere. La Soffitta delle streghe è un luogo ha cui io sono molto affezionato, non pensavo che si potesse amare qualcosa così, cosi forte.

La Soffitta delle Streghe è il mio rifugio dai rumori del mondo, è il mio “Giardino segreto”, e il momento in cui posso sorseggiare il Thè del buon non compleanno. E’ un luogo fatto di amici, sorelle e fratelli che hanno deciso di abbracciarsi. Di essere a casa, di essere in famiglia.

Non c’è un vero scopo, forse c’è una missione più altro.. far arrivare il messaggio della Dea alle persone. La dea è dentro di Noi. La Dea è la forza che muove il mondo, come un disegno che abbiamo tutti. IL femminile sacro, il potere dell’utero che abbraccia tutti Noi. Lei è davvero la Grande Madre che ci fa danzare, ancora e ancora.. e lo anche nei prossimi secoli noi danzeremo. Ne sentite la voce, ascoltate, ne vedete la sua bellezza, andate nei boschi… là la troverete.

La Dea abbraccia tutta, e nella soffitta delle streghe dove è situato un suo tempio, noi la preghiamo e ringraziamo di essere qui ogni giorno, di danzare insieme a lei.. eternamente. Ecco quello che facciamo in Soffitta, noi ci armonizziamo nel cosmo, insieme a La Dea, diventando parte del cosmo stesso.

P. Chi erano e chi sono le streghe?

M. Le Streghe sono ed erano persone sagge che aiutavano gli altri. Non pensate alle streghe brutte o altro, quello che solo immaginazione, come dice qualcuno è più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. Ecco le streghe non sono tutte cattive pronte ad avvelenarti con una mela o a rubarti l’anima.

Noi siamo semplicemente figlie della natura e viviamo armonizzandoci con lei stessa.

Una strega è quella persona che ha compreso e capito, che ha vissuto, che ha visto, che ha parlato con i suoi spettri facendosi si che diventassero suo amici.
Siamo semplicemente persone che vivono come tutti gli altri. Non c’è nulla di diverso. Solo forse una saggezza diversa nell’affrontare le cose. Tutto qui.

P. Come definiresti la magia?

M. Magica <ride>

La Magia siamo noi. La Magia è la cosa più bella che possa accadere. E’ un’esperienza. E’un viaggio. E’ come tornare a casa, perdersi nello stesso momento e poi ritrovarsi. Vivere la Magia, che è in attimo che noi viviamo, la gente pensa che chissà dove si nasconda, ma in realtà la si può incontrare in ogni momento, anche al supermercato, anche nel traffico, anche a cena, anche al cinema, anche mentre si fa jogghing.. anche adesso mentre tu stai leggendo. Tutto è Magia, è la cosa più naturale del mondo. E’ davvero in ogni luogo. Aprite il cuore e vedrete che la riconoscerete subito.

P. Vedo che scrivi molto riguardo la Luna, che cosa rappresenta veramente?

M. La Luna è il volto della Dea. La Luna governa le maree, e governa il nostro io. La Luna è il simbolo per eccellenza del femminile, del grande mistero che ci partorisce e che ci culla. Noi siamo nella Luna, siamo come ho detto prima figli della Dea Madre, e lei che i nostro faro nella notte. La Luna è bellezza, armonia, essenza e divinità. E poi se non ci fosse la Luna noi non balleremmo di notte e non voleremmo a cavallo di una scopa. No? <ride>

P. Ci sono delle letture che consiglieresti a che si avvicina o ri-avvicina a questo mondo?

M. Leggete tutto. Leggete ogni cosa che vi passa per le mani. Se vi piace sicuramente ci sarà Magia no? Vi posso dire quello che sto leggendo io adesso, che secondo me ognuno di noi dovrebbe leggere: Donne che corrono con i Lupi della Clarissa Pinkola Estes, la dea delle streghe ed Brigantia, La Via dello sciamanesimo Boreale Ed Terra di Mezzo.

Infine vi invito a leggere la nuova Agenda della Mela 2017 (clicca qui per maggiori info) che ha scritto La soffitta delle Streghe.

agenda-della-mela-soffitta-delle-streghe-mauro-corteseUn viaggio unico nelle conoscenza del passato e della stregoneria..tutta italiana. A parte questa piccola autopubblicità, leggete sempre, leggete sempre in ogni dove, e qualsiasi cosa. Perchè leggere apre la mente e ci fa viaggiare. E credetemi che viaggiare fa bene.

P. Condivideresti ai lettori 7 consigli di autostarbene?

M. Fate tutto quello che volete fare.
Fate tutto quello che vi dice il cuore. Fate quello che vi dice l’animo. Seguite il cammino così com’è. Non fatevi dire cosa dovete fare e cosa non dovete fare, chi meglio di voi sa cosa sia meglio per se stesse/i?
Siate sempre gentili con tutti, siate umili e siate sincere/i. Siate aperte/i a tutte le visioni di questo mondo, non sapete da dove arriverà il prossimo miracolo, quindi tenete sempre il cuore aperto.
Ricordate che siete Magia, natura e universo. Siamo infinito che si ripete. Siamo essenze che vivono e che amano. Ecco Amate tutto, amate qualsiasi cosa.. e quando sarà il tempo lasciate andare, lasciate andare perchè arriverà qualcosa di nuovo…

Ne ho detto sette? credo di avere perso il conto!

P. Ti va di donarci un pensiero?

M. Un pensiero: “‘ e l’amore che resta”, sempre.
Si l’amore che facciamo rimane, resta vivo dentro di Noi.
Amate e fate l’amore in ogni senso. Lasciate sempre traccia del vostro passaggio.. semplicemente per amore. Siate sempre benedette e benedetti.

P. Grazie per queste parole e per questa intervista.
M. Di cuore e con Amore.

Mauro Cortese e la Soffitta delle Streghe

Ti Potrebbe anche Interessare:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here