Fare delle escursioni in montagna da soli può diventare pericoloso, soprattutto se ci si ferisce e non si ha del tutto familiarità con la zona intorno a te.

E’ accaduto ad un escursionista ungherese tra le Alpi svizzere. Dopo una distorsione alla caviglia, ha rapidamente perso traccia di dove si trovava (cosa che succede quando si entra in panico o ci si ferisce).

Prova ad immaginare la situazione: da solo, in un posto che comunque non si conosce e ferito (anche se lievemente).. può assalire il panico..

Il percorso di escurisione che si era proposto era tra le montagne al di fuori di Gimmelwald, in Svizzera.

Non passa molto tempo dopo l’infortunio alla caviglia che un gatto bianco e nero appare dal nulla e inizia a miagolare. Così segue il gatto così da scoprire che lo stava guidando in salvo.

“Lei (il gatto) stava passeggiando e mi ha trovato mentre stavo riposando” ha detto. “Lei continuava a guardarmi come per dirmi seguimi e mi ha riportato al percorso che mi avrebbe riportato a valle. Situato nel Bernese Gimmelwald è un piccolo villaggio appena fuori dal Junfrau-Aletsch patrimonio dell’umanità Unesco.

“Gimmelwald è un piccolo, minuscolo villaggio straordinariamente bello e io mi sono perso nelle montagne circostanti”, ha detto l’escursionista. “Era la fine della stagione sciistica e alcuni dei sentieri erano stati chiusi.”

Dopo la disavventura l’escursionista ungherese ha pubblicato la sua esperienza su Reddit e in seguito molte altre persone provenienti da tutto il territorio hanno scritto per dire all’uomo che avevano visto il gatto anche nei loro viaggi.

Si è scoperto che il gatto in realtà appartiene a una coppia che gestisce un ostello nella zona.

A noi piace pensare che questo gattino sia un Angelo Custode che aiuta le persone in difficoltà :)))

Ecco il video girato dal ragazzo ungherese (se vuoi nel video sono disponibili i sottotitoli in inglese)

Ti Potrebbe anche Interessare:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here