C’è una città dove vivere, in cui gli ideali non seguono gli standard a cui siamo abituati. In questa città non ci sono soldi, nessuna religione, nessuna politica.

Questa si chiama “Auroville“!

Sito correlato: Visita il sito ufficiale di Auroville

E ‘stata fondata nel 1968 ed è stata riconosciuta come città internazionale dall’Unesco, i suoi abitanti sono più di 50 nazionalità e culture diverse. Essi convivono senza alcun problema, poiché non hanno un sistema politico, non hanno religione e non utilizzano il denaro. Si ottiene ciò che serve attraverso il sistema di scambio.


Seguendo la mia pagina personale su Facebook saprai quando pubblicherò nuovi articoli. Ti va di donarmi un mi piace?


Auroville si trova nel sud dell’India, a 150 chilometri da Chennai a Madras.

Auroville

Gli edifici sono realizzati sulla base di un’architettura sperimentale, in quanto sono in continua evoluzione. Questo perché le strutture cercano di ottimizzare l’uso delle energie rinnovabili e del loro obiettivo principale: il riutilizzo e il riciclaggio.

Colei che ha progettato e fondato questa meravigliosa città era Mirra Alfassa:

“Ci deve essere un luogo sulla Terra che nessuna nazione puo’ rivendicare come proprio; dove tutti gli esseri umani di buona volontà che hanno una sincera aspirazione possono vivere liberamente come cittadini del mondo, obbedendo a un’unica autorità, quella della verità suprema. Un luogo di pace, concordia e armonia dove le persone possono eliminare la causa delle loro sofferenze e delle loro miserie, di superare le debolezze e l’ignoranza e trionfare sui propri limiti e disabilità. Un luogo dove i bisogni dello spirito e l’interesse del progresso prevalgono sul soddisfacimento dei desideri e delle passioni o la ricerca del piacere e godimento materiale

Da questa ipotesi, ora abbiamo questa straordinaria città internazionale.

Articolo correlato: 10 Luoghi Spirituali nel Mondo con un Alto Campo Energetico

Questa città si posiziona come un modello eco-sostenibile della città del futuro. Si tratta di un metodo combinando alberi da frutto, campi di grano e frutteti, organizzati in 15 allevamenti, raggiungendo una superficie di 160 ettari. In questo modo, essi garantiscono la giusta quantità di cibo da fornire alla popolazione.

In queste fattorie lavorano 350 persone, che producono il 2% del riso e cereali consumati e il 50% delle verdure.

Inoltre, il villaggio è anche autosufficiente in latte, latticini e frutta di stagione.

Pur non essendo l’unica città al mondo che utilizza questo modello è di per sé speciale perché come detto in precedenza ha la protezione dell’UNESCO, ed è un chiaro esempio di come sarà il nostro modo di vivere tra qualche anno, quando la Terra inizierà (anche se già lo sta facendo) a manifestare le conseguenze delnostro maltrattamento

Sicuramente Auroville è un esempio, in cui uno dei suoi principi primari è la salute, sia mentale che fisica e spirituale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here