Fai meditazione, pratichi mindfulness, lavori sul tuo bambino interiore, ti pulisci costantemente a livello energetico, mantieni armonizzati i chakra, fai QiGong, pratichi la comunicazione con l’inconscio, comunichi con le tue guide spirituali.. Insomma sei un appassionato del sentiero dello sviluppo personale e spirituale…

L’unico problema è che il tuo partner non lo è.

In realtà, non solo non è interessato alla crescita interiore, ma trova difficoltà a comprendere perché ti impegni su questa strada.


iniziare a meditare

Vuoi Meditare? Scegli i Percorsi che Più ti Attraggono Tra i Seguenti e Partecipa Gratis: 

Meditazione Deepak Chopra Italiano 7 Giorni Gratis sull'Abbondanza Meditazione Deepak Chopra Italiano 7 Giorni Gratis sulla Gratitudine Meditazione Deepak Chopra Italiano 7 Giorni Gratis sulla Salute Meditazione Deepak Chopra Italiano 7 Giorni Gratis sulle Relazioni iniziare a meditare

E quindi potresti chiederti: “questa relazione può sopravvivere?”

Questo è un pensiero inquietante che può essere accompagnato da sentimenti di ansia e disagio emotivo.

In questo articolo voglio aiutarti a raggiungere una parvenza di pace e chiarezza.

Situazioni di allarme

L’unico modo per determinare se la tua relazione è destinata a fallire o meno è prestare attenzione al contesto di ciò che sta accadendo e alla tua dinamica di coppia.

Ecco alcune bandiere rosse a cui prestare grande attenzione:

  • Il tuo partner prende in giro te e la tua pratica
  • Il tuo partner si arrabbia quando dedichi tempo alla tua spiritualità
  • Il tuo partner cerca di impedirti di praticare il tuo percorso spirituale
  • Il tuo partner ha creato un “ultimatum” pronunciato o non detto, cioè “o me o la tua spiritualità”
  • Il tuo partner critica spesso le tue convinzioni spirituali
  • Senti il ​​bisogno di “nascondere” la tua pratica spirituale e farla in segreto
  • Ti senti sotto pressione per credere / seguire ciò che crede il tuo partner
  • Hai paura di condividere la tua spiritualità per paura di essere giudicato o rifiutato

Se hai detto “sì” a più di una di queste bandiere rosse, il problema è più grande del previsto. La tua relazione è opprimente e non ti permette di crescere come persona, il che significa che probabilmente c’è una dinamica malsana in corso.

Articolo correlato:

4 Modi con cui Cedi Energia Vitale (per poi rubarla) e Rovini le Relazioni

Ti consiglierei di passare del tempo nelle prossime settimane in totale tranquillità per riconsiderare la tua relazione.

Perché?

Perché hai il diritto di praticare qualsiasi forma di spiritualità che senti ti permette di crescere. Hai il diritto di prosperare come essere spirituale e di essere amato e sostenuto, non respinto o giudicato negativamente.

Se quei segnali d’allarme non sono presenti, il tuo partner non è spirituale e tu lo sei, questo è un segno positivo (e da un certo punto di vista anche più complesso).

Spiegherò perché sotto.

Cosa fare se il tuo partner non è sul percorso spirituale

Comprensibilmente può essere frustrante e avvilente vivere con una persona che non condivide le stesse aspirazioni, prospettive o credenze spirituali come te.

Ma voglio dirti qualcosa di molto importante: guardati molto bene dagli ideali che crei.

Concetti come le fiamme gemelle e le anime gemelle possono essere utili per definire e comprendere le relazioni, ma alla fine sono limitanti e costrittivi se inquadrati in un contesto puramente spirituale…

ARTICOLO CORRELATO:

13 Segni per Capire se Sei in Relazione con un’Anima Antica

Se stai guardando gelosamente altre coppie che sembrano “avere tutto” spiritualmente parlando, lascia andare guarda altrove.

In altre parole, NO non devi essere in una relazione spirituale per essere felice. Non è necessario condividere le stesse credenze o prospettive metafisiche.

Perché?

Perché ciò che è più “spirituale” che esiste a questo mondo è in definitiva l’amore.

Se stiamo parlando della vera spiritualità qui (non solo i vari metodi, percorsi o credenze mentali), ciò che conta in ultima analisi è quanto ami te stesso, l’altro e quanto ti accetti con l’altro, indipendentemente dalle tue differenze.

Fai attenzione al confronto tossico e ai paragoni.

Se il tuo partner ha la capacità di amare, è una persona spirituale. Punto.

Non importa ciò in cui crede finché sono in grado di aprirti il ​​cuore e tu gli permetti di farlo…

Cosa Evitare e Cosa Fare con un Partner NON spirituale

Quindi, ora che abbiamo chiarito se una relazione può sopravvivere o meno quando il partner non è spirituale, ecco alcuni modi per assicurarti che il tuo rapporto continui a prosperare.

Cosa NON Fare:

  • Non fare pressioni sul tuo partner per adottare le stesse credenze o pratiche spirituali che tu hai, deve decidere da solo.
    Fai attenzione ad esprimere un giudizio negativo o un atteggiamento critico nei confronti del tuo partner solo perché sono diversi.
  • Ricorda che siamo tutti a vari livelli di risveglio. Quando arriverà il momento (se arriverà) anche il tuo partner si risveglierà.
  • Non perderti nelle fantasie su come il tuo partner “dovrebbe” essere spiritualmente parlando. Volere o aspettarsi che il tuo partner sia qualcosa di diverso da quello che è rappresenta la ricetta per il disastro. Accetta il pacchetto completo del tuo partner (punti di forza e difetti allo stesso modo).
  • Non affidarti esclusivamente al tuo partner per il tuo bisogno di nutrimento spirituale. Piuttosto trova un gruppo spirituale locale in cui poter esprimere il lato spirituale di te stesso.

Cosa Fare:

  • Dai esempio con le tue azioni. Non c’è nulla di così nauseante di una persona che cerca di fare proselitismo verso gli altri ed è poi lei che razzola male.
  • Trova e concentrati sui punti di incontro tra te e il tuo partner.
  • Esprimi regolarmente il tuo amore, impegno e affetto (che di per sé è una pratica spirituale).
  • Guarda la tua relazione come una “scuola di vita” e il tuo partner come insegnante.
  • Onora in che fase si trova il tuo partner. Fai attenzione a vedere te stesso più spiritualmente “avanzato” del tuo partner che porta all’influenza dell’ego.
  • Fai attenzione al contesto e alla dinamica della tua relazione.

In conclusione

Se la tua connessione è basata sul reciproco amore e rispetto allora SÌ, è possibile prosperare e sopravvivere insieme.

Se hai un bisogno fondamentale di connetterti con un partner spirituale, allora NO, è improbabile che vivere con un partner “non spirituale” ti soddisfi.

Prima di saltare a una qualsiasi conclusione, ti chiedo di considerare che cosa significhi per te essere spirituale:

  • Si basa sul tuo percorso o sulle tue convinzioni?
  • Sei felice di fare le tue cose e consentire al tuo partner di fare le sue?

Spero che tu abbia un po ‘più di chiarezza.

Letture di approfondimento

Metamedicina delle Relazioni Affettive - Guarire le Ferite del PassatoMetamedicina delle Relazioni Affettive – Guarire le Ferite del Passato

Claudia Rainville

Compralo su il Giardino dei Libri

Se Solo Potessi Creare Relazioni EfficaciSe Solo Potessi Creare Relazioni Efficaci

Max Formisano, Davide Tambone

Compralo su il Giardino dei Libri

Padroneggia le Tue RelazioniPadroneggia le Tue Relazioni

Giancarlo Tarozzi

Compralo su il Giardino dei Libri

Amore QuanticoAmore Quantico
Un inno alla vita, alla forza dell’amore che muove tutto e riporta ogni cosa al suo giusto ordine
Monica Grando

Compralo su il Giardino dei Libri

Masterclass che Ti Consiglio Assolutamente di Guardare:




LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci qui il tuo nome