4 Commenti

  1. Grazie per questo contributo “Emozionale” che rende manifesta la realtà che quotidianamente viviamo con le nostre emozioni in correlazione con il mondo esterno. Concordo con ciò che viene detto in quanto le emozioni sono riflessi del nostro essere interiore che entra in gioco con un evento, persona, situazione esterna creando e suscitando una reazione diversa, individuale.
    Responsabilizzarsi sul proprio mondo interiore, comprendendo il proprio essere può essere efficace per dare una risposta più chiara…in fondo reagiamo al mondo esterno in base al nostro sentire del momento, ma se si vive in armonia si può decodificare i messaggi che giungono e in tal modo modificare ed armonizzare la realtà.
    Grazie Namastè
    Tiziana

  2. Riesco a comprendere il senso di quanto detto però penso che si siano presi ad esempio eventi che si prestano a differenti interpretazioni e quindi emozioni. Che facciamo di fronte alla perdita di una persona cara?
    Grazie
    Cordiali Saluti
    Davide

    • Di fronte alla perdita di una persona cara le persone tendono a sentire un insieme di emozioni forti (che si chiama lutto). Questa reazione emozionale è sia naturale che normale. Infatti né parlo in questo video: https://www.youtube.com/watch?v=vOtmgv3RPgk

      Ma comunque rimane che le le proprie emozioni sono una propria creazione.

      Per le pochissime persone al mondo che hanno trasceso la sofferenza umana (parlo di persone illuminate che vivono nella consapevolezza costante che tutto è perfetto e non hanno né giudizi del bene o male, né pongono resistenza alla vita, né hanno attaccamenti a cose o persone) non c’è lo stesso stare male o lutto di fronte alla cosiddetta “perdita” di un cosiddetta persona “cara” perché la persona illuminata è consapevole dell’illusione di ciò che noi chiamiamo “morte” ed è consapevole che non può mai “perdere” nessuno o nulla perché non possiede nessuno o nulla (ma allo stesso tempo che possiede niente possiede tutto), ed è consapevole che nessuno è più o meno “caro” di chiunque altro.

      Io sono tra le persone illuminate? No.
      Quindi quando mi muore una persona cara cosa succederà? Non lo so ma se mi baso su esperienze passate, potrei sentire l’insieme di emozioni che chiamiamo lutto.

      Comunque anche queste mie emozioni sarebbero sempre create da me.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci qui il tuo nome