La Successione di Fibonacci nel Broccolo Romano (da leggere)

1
11615

Mettete insieme la matematica e i broccoli e sicuramente avrete la combinazione più odiata da molte persone al mondo. E questo è proprio quello che il broccolo romano rappresenta, una fusione fra verdura e matematica.
Il broccolo romano ha la forma tipica di un frattale, una complessa figura geometrica  che si ripete nella sua forma allo stesso modo su scale diverse, e dunque ingrandendo una qualunque sua parte si ottiene una figura simile a quella di partenza. Infatti se si stacca una cima dal corpo principale, essa assomiglia ad un mini broccolo con tutte le sue cimette piccolissime. Non importa quale parte del frattale ingrandisci, esso sembrerà sempre una versione simile dell’immagine più grande.

E’ affascinante pensare che qualcosa di così matematico e geometrico come il frattale è presente spontaneamente in natura. Uno schema dettagliato e definito che ripete se stesso è sicuramente una cosa affascinante da osservare.

Inoltre, Il numero di rosette che compongono il broccolo romano è un numero di Fibonacci (ovvero un numero della successione omonima composta da numeri interi positivi in cui ciascun è la somma dei due precedenti: 0, 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13 e così via). Quindi come è possibile che i broccoli imitino una serie numerica? Semplice, se si osserva bene questo vegetale si può notare come esso abbia una forma a spirale che parte dal centro. Tutte le piccole cime sono posizionate intorno a questa spirale. In sostanza questa è una spirale di Fibonacci, una serie di archi con raggi che seguono la successione di Fibonacci. Infatti se contiamo il numero di spirali in ogni direzione, essi seguiranno la successione di Fibonacci.
Praticamente una lezione di matematica impartita da un vegetale… Non è fantastico?
Ovviamente un broccolo non può crescere all’infinito, quindi i puristi della matematica potrebbero chiamare il broccolo un frattale approssimativo. In ogni caso questa struttura geometrica perfetta fa del broccolo romano un vegetale bellissimo da osservare.
broccolo-romanesco
Un tipico broccolo romano pesa circa tra i 300 e i 600 grammi, appartiene alla stessa famiglia del cavolo e dei cavolfiori ed è ricco di vitamina C, acido folico, potassio e fibre.
Chiunque voglia studiare i frattali vegetali più nel dettaglio ma non trovi il broccolo romano, può sempre prendere un cavolfiore, un girasole, una pigna o un ananas perchè sono tutti esempi simili di spirali di Fibonacci.

Master Consigliati:
Master Olisticamente Corsi.it

Master Corso di AutoGuarigione

Master Corso di Meditazione Shaolin

Master Corso di Ipnosi

Corso di Biohacking

Articolo precedenteDimostrato l’Entanglement per quattro fotoni
Prossimo articoloVIDEO: Ganesh, OM GAN GANAPATAYE NAMAH (versione di 1 ora)
Blogger di crescita personale e di risveglio sociale tra i più amati e seguiti oggi in Italia. Entusiasta ricercatore in tutto ciò che riguarda il benessere e lo sviluppo della persona, dopo la laurea in Scienze Motorie si specializza in Ipnologia della regressione alle vite precedenti, nell’utilizzo creativo di tecniche meditative e nel Life Coaching. Attivatore motivazionale, Social Marketer in collaborazione con un’azienda mondiale, divulgatore e formatore di primo piano, esplora con acuta agilità i punti di unione tra scienza, fisiologia e spiritualità. I propri contenuti, molto seguiti sui Social, consentono alle persone di padroneggiare in maniera autonoma gli strumenti pratici e le tecniche più efficaci per riappropriarsi della propria vita e della propria felicità. E’ possibile accedere a video di approfondimento, corsi completi, ed iniziative formative esclusive tramite Patreon al seguente link: https://www.patreon.com/paolobabaglioni

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci qui il tuo nome