Una nuova legge nelle Filippine imporrà a tutti gli studenti di piantare almeno 10 alberi ciascuno come prerequisito per la laurea, aprendo potenzialmente la strada alla piantagione di miliardi di alberi nella nazione insulare del Sudest asiatico.

Questa legge richiederà agli studenti che si laureano a livello elementare, superiore e universitario di prendere parte alla tradizione di piantare alberi dopo la laurea e di combattere il cambiamento climatico globale.

I sostenitori del disegno di legge, che è stato principalmente scritto dal rappresentante del Magdalo Party Gary Alejano, sperano che la nuova legislazione possa vedere ben 525 miliardi di alberi piantati in una generazione, secondo The Independent.

Nella nota esplicativa, Alejano ha dichiarato:

“Con oltre 12 milioni di studenti che si diplomano alle elementari e quasi cinque milioni di studenti che si diplomano alla scuola superiore e quasi 500.000 si diplomano ogni anno, questa iniziativa, se attuata correttamente, assicurerà che ogni anno vengano piantati almeno 175 milioni di nuovi alberi. Nel corso di una generazione, non meno di 525 miliardi possono essere piantati nell’ambito di questa iniziativa … Anche con un tasso di sopravvivenza del solo 10%, ciò significherebbe un ulteriore 525 milioni di alberi disponibili per i giovani, nostri leadership nel futuro.”

La legge garantisce anche che gli alberi siano piantati in mangrovie, foreste e aree protette, miniere inattive o abbandonate, siti appartenenti alle popolazioni indigene del paese, terre civili e militari, e aree urbane destinate a diventare verdi sotto i pianificatori governativi, secondo Notizie locali ABS-CBN.

Il governo ha anche intenzione di assicurarsi che le specie selezionate per la semina siano appropriate alla posizione, al clima e alla topografia dell’area, con una preferenza per l’impianto di specie arboree che sono indigene per le regioni bio-diverse delle Filippine.

Per garantire che gli studenti siano effettivamente conformi alla legge, il Dipartimento dell’istruzione e la Commissione per l’istruzione superiore lavoreranno per implementare il disegno di legge nelle scuole.

Nonostante il suo lussureggiante paesaggio tropicale, le Filippine sono anche uno dei paesi più importanti del mondo in termini di disboscamento grave, operazioni minerarie illegali e politiche di uso del territorio inadeguate a favore delle grandi aziende agricole e di estrazione mineraria estera.

La copertura forestale totale è scesa dal 70% del paese a solo il 20% nel corso del 20° secolo, e il disboscamento illegale ha sottratto intere aree dell’arcipelago, rendendo le comunità locali vulnerabili ai rischi di inondazioni e frane.

Oltre all’assorbimento di carbonio che la nuova legge si spera possa comportare, i legislatori sperano che le generazioni future trarranno beneficio da una più profonda comprensione della loro interazione con la natura e dell’impresa di nuove iniziative ecologiche.

Si spera che la legge vedrà le Filippine diventare un luogo molto più verde. Si può solo sognare come sarebbe il mondo se altri paesi seguissero l’esempio di questa politica, che cerca di trasformare un mondo sempre più caldo e più inquinato a un luogo che potrebbe essere più vivibile per le nostre generazioni future.

Grazie https://themindunleashed.com/ per la notizia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci qui il tuo nome