Dopo aver parlato nell’articolo precedente dei fiori di Bach, oggi cerchiamo di capire come funziona la floriterapia e se i fiori australiani funzionano.

Come funziona la floriterapia

La floriterapia, è una disciplina terapeutica di natura energetico-vibrazionale. Essa si avvale del regno vegetale, nella fattispecie fiori e piante.

La sua natura è di origine energetica, in quanto, attraverso dei procedimenti naturali di estrazione, ovvero per mezzo della solarizzazione e della decozione, viene estrapolata la quintessenza vegetale, il messaggio vibrazionale viene immagazzinato nel mezzo acquoso, e conservato con estratto alcolico.

I principi di funzionamento, sono diversi dalla fitoterapia, in quanto, non vengono estratti i principi attivi biochimici, bensì viene estratta l’informazione energetica della pianta.

Ogni pianta contiene principi biochimici ed energetici specifici, infatti, una pianta o albero che sia, posto nell’ambiente, si presenta e cresce in determinate condizioni, ha un colore particolare, un profumo etc. essa manifesta se stessa strutturalmente e non solo… su come essa intimamente è.

Il carattere floriterapico, non include dinamiche cartesiane, bensì olistiche, vede l’uomo in un insieme di corpo, mente, spirito, favorendo il dialogo tra questi tre enti.

I benefici a livello terapico

Riguardano una vasta gamma di distorsioni umane, quali:

  • stress
  • ansia
  • depressione
  • attacchi di panico
  • coadiuvanti nelle dinamiche dell’anziano come del bambino
  • si possono anche utilizzare su animali, piante e ambiente

Teoria delle segnature

Secondo tale dottrina, l’uomo antico poteva individuare e riconoscere, ciò di cui aveva bisogno dall’osservazione della pianta. Letteralmente la definizione “segnatura”, ovvero segno della natura, è un termine coniato nel medioevo, per indicare il messaggio che Dio ha dato all’uomo, attraverso il quale, riconoscere le piante capaci di curarlo.

La parola chiave, di tutta questo studio è “osservazione”, ovvero guardare attentamente, aspetti analogici simili, tra piante e l’uomo.

Caratteristiche dei fiori australiani

Dal punto di vista vegetale l’Australia ospita specie uniche, risultato di adattamenti specifici nonché di lunghi isolamenti rispetto ad altre aree continentali.

L’Australia vanta un totale di 19 siti dichiarati Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, tra cui alcune delle più antiche foreste pluviali del pianeta; è celebre per i grandi spazi aperti e le esperienze nella natura selvaggia, offre molteplici modi per vedere da vicino una fauna e flora uniche e paesaggi eterogenei.

La ricchezza naturalistica vanta specie antiche, estinte altrove, che qui sono riuscite ad adattarsi alla progressiva aridità delle varie epoche.

La flora è unica, essendo oramai 50 milioni gli anni di isolamento da altre terre, ovvero da quando l’Australia si è staccata dall’immenso continente denominato Gondwana.

Le piante australiane, che riguardano tali repertori, hanno la caratteristiche di essere vivacemente colorate, di forme bizzarre e dotate di profonda bellezza.

Le caratteristiche della floriterapia Australiana e quindi dei fiori autraliani riguardano:

  • la rapidità
  • l’intensità
  • la specificità elettiva

Le note vibrazioni sono intense, le loro caratteristiche si estendono dal punto energetico fino a quello fisico.

Esempi di utilizzo:

  • radicamento
  • creatività
  • potere personale
  • apertura del cuore
  • comunicazione ed espressione dei talenti
  • risveglio della coscienza

Il Fiore Australiano Waratah

Considerato tra i fiori più antichi del pianeta, dal colore rosso intenso e dalla forma rotondeggiante, sprigiona l’intensa energia del luogo di origine. Illumina il buio dell’esistenza colpita dalla disperazione e dall’angoscia, infonde coraggio e centratura. Gli effetti sono veloci, si consiglia di utilizzarlo per brevi periodi. Una delle essenze più potenti del repertorio.

Inizia un percorso di Floriterapia


Invia senza impegno una mail a: [email protected]


 

Articolo a cura di Roberta Masotino

Ricercatrice in campo olistico, è Naturopata diplomata presso l’Istituto Rudy Lanza, specializzata in Floriterapia in cui impiega diversi repertori: Fiori di Bach, Californiani, Australiani, Himalayani e Alaskani. Impiega l’Iridologia psicosomatica, la Cristalloterapia e la Numerologia.

Corsi e seminari effettuati: reiki, theta healing, sinergologia e comunicazione non verbale, utilizzo dei colori nella comunicazione, reconnective healing, cristalloterapia, numerologia, calendari, maya, aromaterapia, erboristeria, preparazione di creme e saponi, massaggio olistico.

Tiene corsi e conferenze di: cristalloterapia, floriterapia, aromaterapia, corsi di femminilità, numerologia, comunicazione non verbale e utilizzo dei colori nella comunicazione.
E’ formatrice e relatrice oltre ad essere disponibile per consulti individuali.


Invia Per info invia senza impegno una mail a: [email protected]


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci qui il tuo nome